Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies.
Puoi visualizzare, modificare e aggiornare tutte le informazioni riguardanti le tue preferenze anche cliccando il link seguente: Cookie Policy & Privacy Policy

link regione lombardia
"RESTATE A CASA"
28 Marzo 2020

questo l’appello, accorato che rivolgo ai Turanesi.

Restare in casa è un obbligo: non ci si può spostare liberamente.

 Le persone possono circolare SOLO per “spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, per motivi di salute”.

L’inosservanza del divieto è penalmente punibile: coloro che saranno fermati e forniranno una giustificazione senza riscontro verranno denunciati per inosservanza del provvedimento dell’autorità.

La violazione dell’articolo 650 del Codice penale è punito con l’arresto fino a tre mesi e l’ammenda da 400 a 3.000 euro. Inoltre  per chi viola le norme: si prevede anche  la “contestazione di delitti colposi contro la salute pubblica”.

Chi viene fermato, anche nel comune di residenza dovrà dimostrare le proprie motivazioni. La veridicità delle autodichiarazioni potrà essere verificata anche successivamente, quindi se emergesse che si è dichiarato il falso, scatterebbe l’arresto. Un rischio previsto anche per chi viola la quarantena.

 

Il sindaco Emiliano Lottaroli

Scarica gli allegati:

file buono alimentare
Autodichiarazione per la richiesta di contributo
 Torna alle notizie

ULTIME NOTIZIE

 Tutte le notizie

SETTORI